Goodwill Asset Management servizi di tutela del patrimonio su conto corrente in Svizzera

IL RITORNO ALLA LIRA

IL RITORNO ALLA LIRA

Il ritorno alla lira, per quanto auspicato da alcuni, è in realtà un disastro annunciato.

Partendo sempre dal 1979/1980 molte voci autorevoli, quali il Prof.Giacinto Auriti, erano contrarie all’Unione Monetaria e al trattato di Maastricht. L’Unione Monetaria di fatto ha dato il via ad un Euro travestito da Marco Tedesco e ha dimezzato il potere di acquisto degli italiani, che in caso di ritorno alla lira avranno gli stipendi in lire e debiti in Euro…

disastro annunciato ritorno alla lira btpspread.info  1024x576 - IL RITORNO ALLA LIRA

Fonte: http://terzavia.altervista.org/blog/litalia-al-collasso-economico/

Angela Merkel e Macron vedono l’Italia come un Paese socialmente instabile e a rischio di bancarotta e di implosione sociale, un paese che in un’Europa a due velocità merita di essere relegata in serie B.

Fonte: http://espresso.repubblica.it/plus/articoli/2017/05/16/news/perche-l-italia-rischia-di-essere-cacciata-dall-euronucleo-1.301889

Molti economisti, tra cui March Friedrich, portano avanti un teorema che trova sempre più proseliti nelle frange anti europeiste, secondo cui prima si esce dall’Euro, più si minimizzano le ingenti perdite collegate a tale uscita. Secondo la sua autorevole tesi, corroborata da illustri precedenti, le unioni monetarie non hanno storicamente mai funzionato e mai funzioneranno.

Fonte: https://it.sputniknews.com/economia/201707244799702-Europa-UE-economia-fallimento-bancarotta/

Prendono sempre più piede ipotesi variegate di uscita regolamentata dall’Euro. Trattandosi di Stati Sovrani, nulla è irreversibile, come ribadito anche dall’illustre Benjamin Jerry Cohen.

departures 1 - IL RITORNO ALLA LIRA

Tabella: Precedenti storici di uscita da Unioni Monetarie

Fonte: http://icebergfinanza.finanza.com/2018/03/20/euro-break-up-il-momento-della-verita-si-avvicina/

Secondo noi il debito pubblico italiano imploderà sotto il peso del rialzo dei tassi alla fine del mandato di Draghi.

IL RITORNO ALLA LIRA

Ad un governatore del Sud Europa farà probabilmente seguito uno del Nord Europa e siccome fino ad oggi nessun tedesco è diventato governatore della BCE, sarà inevitabile che il 1° novembre 2019 un illustre esponente della Bundesbank venga nominato governatore con pieno mandato.
Il nostro CONTO ALLA ROVESCIA è settato su tale data: il 1° novembre 2019, data ultima per il FALLIMENTO dell’ITALIA.

Obiettivo prioritario del nuovo governatore sarà di contenere il rialzo dell’inflazione che sta già oggi surriscaldando l’economia tedesca, spingendo al rialzo i tassi di interesse, a tutto discapito della già traballante economia italiana.

A fronte di un PIL in stallo, l’Italia si troverà a dover pagare interessi crescenti sul debito pubblico e a dover far cassa su contribuenti già vessati in ogni modo, con manovre finanziarie su cui sarà sempre più difficile trovare un consenso.

Fonte: https://www.investireoggi.it/economia/debito-pubblico-italiano-perche-draghi-rischia-esplodere/

 

UN CONTO CORRENTE IN SVIZZERA TI DIFENDE DAL RITORNO ALLA LIRA

COME SALVARSI DAL FALLIMENTO ITALIANO