Goodwill Asset Management servizi di tutela del patrimonio su conto corrente in Svizzera

PERCHÉ NON TI FANNO RIPAGARE IL DEBITO – Marco Bersani

Dona oggi, resta libero domani:
___
Storia, numeri e analisi sulla favola del debito pubblico, raccontati con lucidità e nella maniera più semplice possibile da Marco Bersani, filosofo, dirigente pubblico e fondatore di Attac, intervistato per Byoblu.com a Roma da Eugenio Miccoli.
Se non la capite così, non c’è niente da fare!
___
Il libro di Marco Bersani: “Dacci oggi il nostro debito quotidiano. Strategie dell’impoverimento di massa”:
___
Vieni a discuterne qui, siamo già a migliaia:

22 commenti

  1. Penso, senza voler risultare esagerato o entusiasta, il miglior video che abbia mai visto.
    Sia come importanza che come interesse.
    Semplicemente, GRAZIE per averci istruito.

  2. Ottima spiegazione, comprensibilissima. Ma dormire piace a tanti!

  3. Scusa Bersani tutto giusto quel che dici però hai omesso la cosa più importante forse per paura, allora il debito pubblico cè perchè, ci fù un colpo di stato nel 71 non 81,quando la stampa del denaro era si tra ministero del tesoro e banca d'italia che era nostra,poi divento privata, e prima si stampava a seconda dell'oro che l'Italia aveva,poi avendo in mano i banchieri privati la stampa ora stampano senza paletti e mettendo gli interessi su di noi italiani.è li il debito pubblico che è finto…poi ci fù l'omicidio Moro,che si era opposto,altro brigate rosse,perchè voleva fare il governo coi comunisti..se mi rispondi perfavore…ma sei un giornalista Bersani?? ti saluto..

  4. un altra cosa quandè che le banche private(Unicredit,Intesa,ecc) hanno preso la Banca d?italia?

  5. questo e parlare seriamente ed esporre veramente dove siamo messi complimenti lei dovrebbe far lezione in parlamento e nn solo italiano ma europeo

  6. quelli dietro a destra stanno facendo tai-chi?

  7. Dovremmo tutti sentire alcune parti di questa narrazione.
    Sembra che mai il bene del popolo, di tutti.. possa essere perseguito.
    Spero che un inferno esista e che questi fenomeni possano ripagare il loro debito morale per l'eternità. Ma è più probabile che queste azioni selvagge facciano solo parte dell'anarchia dell'esistenza, decisa solo da un ruolo, non da fini nobili.

  8. Ho sempre pensato che sia tutto un grande bluff ?Questo video ne è la prova.

  9. GRANDISSIMO!!!!!

  10. IL PARADISM ORG. È LA SOLUZIONE MIGLIORE PER UMANIZZARE IL PROGRESSO SCIENTIFICO SENZA IL DIO DENARO … RAEL ACCADEMY YOUTUBE.

  11. Finally someone that clearly explains our real dilemma maybe because it's in my mother tongue (Italiano) ben spiegato in esempi facili à capire x chiunque à Una minima conoscienza del sistema

  12. Grazie Sig.Bersani

  13. Certamente un’illustrazione così concreta e chiara mi ha aperto gli occhi e sopratutto le orecchie . Grazie

  14. Analisi perfetta!

  15. Grazie: finalmente quello che intuivo senza riuscire a verbalizzare… e comunque unica soluzione:
    Resistenza a oltranza

  16. Che ci sia una persona che non ha compreso le basi dell'economia, ma ne parla comunque, è una cosa cui siamo abituati e consideriamo normale.
    Quello che lascia interdetti è la quantità di commenti qui sotto di persone che ne capiscono ancora meno e pensano di aver ascoltato discorsi corretti e sensati.

  17. perché non paghiamo 30mila euro a testa azzerando il debito pubblico???
    Magari modulando, 5 mila l'operaio e 50 mila al ricco

  18. Sarebbe bellissimo poter applicare tutto quello che ha detto il Sig. Bersani . Credo che così finalmente le persone oneste e volenterose possano veramente prendere il controllo della propria vita, distruggendo tutte le falsità che da tempo vengono riversate e pressate a forza nella loro mente, da persone soppressive.

  19. Perché Saviano interrompe continuamente Augias e non gli fa finire il suo punto di vista, è un fatto grave che denota sopraffazione e nel contempo consapevolezza di essere in errore

  20. grande spiegazione da NOBEL DI UMANITÀ !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: