Goodwill Asset Management servizi di tutela del patrimonio su conto corrente in Svizzera

Oscar Giannino che il debito pubblico si è incrementato dal 1992

Oscar Giannino che il debito pubblico si è incrementato dal 1992

Oscar Giannino che il debito pubblico si è incrementato dal 1992

il debito pubblico si è incrementato dal 1992
il debito pubblico si è incrementato dal 1992: Secondo Giannino, dal 1946 al 1992, la Prima Repubblica ha accumulato un debito pubblico pari a circa 6-700 miliardi di euro. Tutto il restante, ossia i 1300 miliardi di euro che hanno portato il debito pubblico italiano a quasi 2 milioni di miliardi di euro, lo ha fatto la Seconda Repubblica, e in ordine i governi Berlusconi, Amato, Ciampi, D’Alema e Prodi.
Mentre la Prima Repubblica accumulava una media giornaliera di 47,5 milioni di euro di debito al giorno, la Seconda è arrivata a oltre 200 milioni di euro al giorno, quasi quintuplicando la cifra. Significativi i raffronti tra governi di centrodestra e centrosinistra. In assoluto, il record di debito pubblico accumulato da un governo sono stati i 330 milioni al giorno accumulati dal governo Berlusconi I. Che nell’ultimo governo non è sceso di molto: 207 milioni di euro al giorno di debito.

48 commenti

  1. Non mi piace il fatto che tu oggi ti sei svegliato sulla "qualità" del governo che hai sostenuto (inguaiando l'Italia), mentre ancora usi le parole che ti hanno convinto accecandoti contro i democratici (PC/PDS….blablabla) insomma la storia dei comunisti e delle toghe rosse, che sono le fondamenta dell'architettura fallimentare messa in piedi dalla meravigliosa destra italiana.
    Sei primo responsabile del fallimento del centro-destra e dell'Italia. Rifletti.

  2. E' tutto falso. Il debito è cresciuto dopo la fine della prima repubblica solo ed esclusivamente perche lo Stato non era piu in grado di incassare soldi per coprire la parte interessi del debito, e quindi DEVE INDEBITARSI per pagare gli interessi, ovvero fare debito.
    Infatti 1.300 miliardi di lire era il PUNTO DI NON RITORNO! Il debito cresce di 500 milioni di lire (250 mila euro) al giorno in media dal 1993. E continuera a farlo perche lo Stato non riesce a coprire la quota capitale del debito.

  3. E questo non è un economista ma l'Oscar degli idioti. Te che lo ascolti e credi alle cazzate che dice ti assolvo solo perche sei ignorante, ma questo ipocrita brutto fuori ed orrendo dentro non è perdonabile. Bettino Craxi comunque non è un criminale per via del debito pubblico, che è solo uno strumento di politica monetaria di uno Stato, ma perche un corrotto, ha infatti incassato una tangente di 50 Miliardi di Lire da Silvio Berlusconi per la legge sulle TV.

  4. Nulla da dire sui commenti, ognuno è libero di dire ciò che gli pare, trovo però ripugnante ed infame, che dei pezzenti morti di fame si permettano di insultare nascosti dall'anonimato. Di questo dovreste vergognartvi, infami senza coraggio.

  5. @fabbrucci Criminalizzare l'avversario?? L'avversario frequentava mafiosi e delinquenti: era già un criminale!

  6. imitare la sinistra più estrema? Magari lo avessero fatto, invece di introdurre il precariato col pacchetto treu. Fabbrucci, da bravo, vada a cacare.

  7. Gli infami non si nascondono dietro l'anonimato, come i ladri e gli assassini.

  8. @poverobucharin ti quoto in bomba. contrattro treu per romperti la schiena per qualche spicciolo e con il rischio di esser mandato a casa cosi a gratis. io grazie a questo contratto di merda ho fatto il magazziniere per 500 euro a mese lavorando 40 ore settimanali. menomale che non vivevo da solo.

  9. 'A Giannì, sono anni che te lo stiamo a dire: Prodi e D'Alema avevano messo in sicurezza il debito, con manovre corrette, che non hanno certo giovato alla loro popolarità. Poi il successivo decennio berlusconiano/tremontiano ha fatto il disastro.

  10. @redhansock 250 mila euro al giorno? fai i conti bene 🙂

  11. Certo che dare la colpa agli ex comunisti perché ti hanno "costretto" a votare B… Ce ne vuole di faccia tosta eh? Non bastava dire: Scusate, ho sbagliato?

  12. Ciano (genero del Duce?), il Pci/Pds attraverso i suoi militanti e soci all'interno della magistratura fece eliminare la classe politica democratica, restarono gli ex comunisti (cioè eredi di un'ideologia criminale), gli ex fascisti (idem) e i leghisti (dei barbari della steppa). Questo fece precipitare l'Italia in una crisi economica spaventosa, crisi che ora sta raggiungendo l'acme. Studia.

  13. queste cose si sanno da sempre, sono gli elettori della destra che hanno avuto gli occhi foderati di prosciutto riguardo al bilancio. Purtroppo come si legge dalla didascalia del commento li hanno ancora foderati di prosciutto riguardo alla giustizia. Fra 20 anni quando un commentatore di destra simile a Giannino vi dira' le medesime cose sulle giustizia forse capirete. Ma non mi aspetto l'onesta' intellettuale di dire abbiamo sbagliato infatti la colpa e' di nuovo attribuita alla sinistra.

  14. Vedo che non guardi il dito mentre ti mostro la Luna. Berlusconi è figlio del della "Gioiosa macchina da guerra" del Pci/Pds, così come il fascismo è figlio del terrore innescato dal comunismo ad inizio del secolo scorso. Se anzichè eliminare i partiti democratici tra il 1992 e 1993, il Pci/Pds avesse intrapreso un percorso democratico, avremmo avuto una sinistra votabile senza regalare all'Italia il disastro du questi diciotto anni. Il grave problema cognitivo è tutto tuo!

  15. Si pubblicano d'ora in poi solo commenti in chiaro, cioè non nascosti dal comodo anonimato.

  16. ora dite che Giannino è comunista!…io credo solo che sia una di quelle persone come Travaglio, e pochi altri che indipendentemente dalle loro idee( guarda caso sono tutti e due di destra) hanno un briciolo di obiettività che nell'italiano medio(guardatevi il video "italiano medio" di Maccio Capatonda) rimbecillito da media non c'è più

  17. Oscar Giannino, persona straordinaria, però non ha tenuto conto del rapporto tra debito pubblico e PIL. E' vero che il debito in termini assoluto numerici è aumentato ma la percentuale rispetto al PIL è migliorata negli ultimi 20 anni.

    Cosa voglio dire ? Che è necessario far crescere il PIL per migliorare il debito pubblico. E più cresce il PIL e più è facile chiudere i debiti. Perché se il mio PIL raddoppia e aumenta della metà il debito, i conti stanno notevolmante migliorando.

  18. Le leggi approvate oggi incidono sui bilanci degli anni prossimi, le leggi approvate dieci o venti anni fa incidono ancora sui bilanci oggi e non sempre si possono cambiare facilmente. Infatti una legge di spesa che distribuisce soldi si approva in un attimo, una che ridice le spese incontra una opposizione trasversale!
    Il deficit giornaliero non mi pare una misura pulita ed affidabile della propensione alla spesa del governo in carica, ma è l'effetto cumulato di tutte le leggi, nuove e vecchie.

  19. Creare soldi dal nulla mi va bene! L'importante è darlo a credito e non più a debito! Tanto è la forza lavoro tanti soldi fuori dalla zecca…..tanto meno è il lavoro tanto più si tolgono i soldi in circolo per tenere l'inflazione sotto controllo! Basta con il signoraggio, basta con l'usura!!!!

  20. di solito sono discorde con Giannino ma questo ragionamento è chiaro e veritiero..in poche parole le nostre classi dirigenti non vanno bene nemmeno per gestire una pizzeria!

  21. mi sa che ogni tanto si prende delle cantonate pero'qui il ragionamento e'pulito,lineare..allucinante,dove sono diniti tutti quei soldi.

  22. devo dire che giannino dice alcune cose con i numeri.grande!chi lo puo' smentire lo faccia ora…o taccia per sempre!
    grande oscar!

  23. MA COS'E' IL DEBITO PUBBLICO?
    CON CHI SIAMO DEBITORI? CHI E' IL CREDITORE?

  24. I numeri hanno la testa dura, la politica è fatta di chiacchere, e i gestori della produzione del denaro alla fonte dal nulla sono dei macellai al cui confronto i nazisti erano quattro cretini.
    Sì, i tuoi amici Giannino 🙂 E quelli dell'Istituto di malati di mente con cui collabori :))
    Basta studiare un pò, e dico un po', di storia per capire che non c'è bisogno di discutere con questi macellai, degni eredi delle aristocrazie medievali.
    Una moneta usata bene crea SOLO benessere.

  25. il bastardo di arcore…
    la sinistra ha sempre tagliato il debito pubblico, mentre il centro destra ha sempre raccontato un sacco di palle…

  26. Si è accorto il sig. Giannino che nel frattempo siamo entrati nell' euro? si rende conto il sig. Giannino che per alcuni decenni la sinistra italiana ha criticato Berlusconi perchè gli piacciono le donne, anzichè criticarlo per il fatto che in dieci anni ha lasciato crescere il debito pubblico del 50% grazie ai parametri euro accettati da Prodi, personalmente mi ripugna quasi più di travaglio, come chiunque abbia il paraocchi

  27. OECD mi risulta essere un pò più credibile di Oscar Giannino e parla di 823 miliardi nel 1992 e 1688 miliardi di $ nel 2010. Quindi il doppio in 18 anni. La francia nel frattempo è passata da 321 a 1313 e la Germania da 319 a 1109 miliardi di $. Insomma partendo da una situazione molto più difficile l'italia sta tenendo a differenza di Francia e Germania. Giannino torni alle osterie anche se mi pare preferisca i salotti radical chic.

  28. Bel problema, dovrei scaricarlo, rimontarlo e ricaricarlo… vabbè, diamo la tua utile e ovvia rettifica come sufficiente 🙂

  29. Però i conti dovrebbe farli non solo come spesa al giorno ma anche come spesa sul PIL.. voglio dire: se guadagno di più posso "permettermi" di indebitarmi un pò di più..
    e secondo me sarebbero ancora più interessanti..

  30. i dati offerti sono senza dubbio interessanti. Lo sarebbero maggiormente se fosse possibile valutare nel dettaglio, il come, nella seconda repubblica vengono giustificati gli sbalzi relativi i costi di pubblica amministrazione. Questo perchè è importante verificarne le differenze, ma se si vuole migliorare le cose, è ancor più fondamentale valutarne il motivo.

  31. Ma questa storia del debito non è tutta una boiata? Quale debito quando il governo italiano in passato poteva stampare liberamente moneta in base alle proprie esigenze? Si stampa moneta (dal nulla, ovvero senza debito) e si costruiscono strutture per far crescere l'economia e dare posti di lavoro. In linea di principio è cosí che doveva funzionare. L'inflazione è un problema se si stampa e distribuisce denaro senza criterio.

  32. STIMO GIANNINO MA I DATI NOMINALI TRATTI DAL SITO INTERNET DELL'ISTAT PARLANO DI UN BOOM DI DEBITO NEGLI ANNI 80…
    CREDO CHE LE CONCLUSIONI UN PO SFALSATE DIPENDANO :
    1) DAL FATTO CHE GIANNINO DEPURA IL DEBITO PASSATO DALL'INFLAZIONE;
    2) DAL FATTO CHE NON TIENE CONTO DELL'ANDAMENTO DELL'ECONOMIA MONDIALE.
    I GOVERNI DI CENTROSINISTRA HANNO GOVERNATO CON PIL MONDIALE IN CRESCITA, I GOVERNI DI CENTRODESTRA CON PIL MONDIALE IN CADUTA;
    SE CADE IL PIL CADE IL GETTITO FISCALE E CRESCE IL DEBITO.

  33. QUESTA NOTIZIA DELL'ISTAT CONFERMA AL CONTRARIO CHE IL PICCO DEL DEBITO SI EBBE NEL 1996 CON IL GOVERNO PRODI…

  34. berlusconi ci ha rovinato 2 volte su 3, ad essere buoni

  35. eh si i numeri sono i numeri… ma bisogna vedere anche come e perchè è stato cotenuto/non contenuto l'aumentare del debito pubblico. Va poi da sè che il debito pubblico, per sua stessa natura, non può far altro che salire.

  36. si parla di debito pubblico attualizzato, non di rapporto debito pubblico/PIL…. lui semplicemente va a vedere chi ha speso di più mentre governava e le sue conclusioni sono incontestabili….

  37. non ha tenuto del rapporto debito PIL per il semplice motivo che non era ciò di cui si stava trattando. Ad ogni modo basta vedere in quali anni il rapporto DBT/PIL diminuisce per avere conferma di quanto afferma Giannini

  38. Tutto il debito pubblico giapponese è in Giappone…. conseguenza dell'enormità di questo debito pubblico sono stati la recessione anni 90 durata più di un decennio e la deflazione dal 2000 al 2006. chi ti dice che non sono andati a rotoli in pratica?

  39. Fantastico grazie

  40. Basterebbe perseguire, in accordo coi paesi europei e Usa, una politica di
    redistribuzione della ricchezza tassando i capitali evasi nei paradisi
    fiscali,con accordi con la Svizzera,tassando le transazioni finanziarie e
    pagando parte del debito con quei proventi e con un piano serio di
    dismissioni pubbliche.
    ricordo che i capitali evasi e nascosti nei paradisi
    fiscali ammontano ad una cifra compresa tra 21000 e 32000 miliardi di
    dollari….

  41. scusate l'ignoranza… ma se il debito pubblico annuale è sempre la differenza tra ciò che lo stato spende per la spesa pubblica e ciò che i suoi cittadini attraverso le tasse sono costretti a pagare per rimborsarlo allora noi cittadini dovremmo essere grati a Berlusconi perchè ci ha fatto pagare di meno ! Sbaglio??

  42. la stampa italiana controllata dai massoni deve avere avuto l'ordine tassativo (pena il licenziamento e zero pensione finale) di NON DIRE NULLA ALLA GENTE sulla reale situazione bancaria europea… non è l'ESM che può aggiustare qualcosa.. l'ESM risucchierà gli stati. Nuovo ordine lo chiamano. no crescita.. solo mantenere stabile il debito.. conta il controllo per loro..

  43. IL DEBITO PUBBLICO NON è IL PROBLEMA A MONETA SOVRANA!IL PROBLEMA è LA CRESCITA COME SPIEGA SAPELLI!L OLIGOPOLIO FINANZIARIO ATTACCA I PAESI NON IN CRESCITA..

  44. SPIEGATE A GIANNINO QUANT è IL DEBITO PUBBLICO DELLA GERMANIA..PER NON PARLARE DI QUELLO GIAPPONESE E INGLESE…

  45. Bravo Giannino, la forza dei numeri !! Altro che parole dei tromboni !!

  46. sicuramente!lo ritengo una persona delle piu capaci e delle piu sincere a prescindere dal suo orientamento politico

  47. sicuramente hai ragione,pero la differenza di avere il debito pubblico in mano ai propi cittadini anziche da chissa quale nazione o multinazionale finanziaria non è roba da poco

  48. Mi piace molto l'intervento del Dott.Giannino,che stimo anche per altri interventi. Tuttavia l'analisi esposta a me pare incompleta per definire che la seconda repubblica non abbia ereditato debiti o stili eccessivi.Senza dubbio,a patto che i nuemri siano veritieri,ha speso maggiormente,è evidente.Sarei curioso di "scoppiare" il dato x es: dal 1970 al 1992, per verificarne i costi giorno;anzichè valutare un totale complessivo di 795mrd suddiviso in 47 lunghi anni per"media stupida". 😉 Gianluca

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: