Goodwill Asset Management servizi di tutela del patrimonio su conto corrente in Svizzera

NoiPa, arretrati e aumenti scuola maggio 2018: quanto in più di stipendio?

NoiPa, arretrati e aumenti scuola maggio 2018: quanto in più di stipendio?

NoiPa, arretrati e aumenti scuola maggio 2018: quanto in più di stipendio?:

Thanks for watching, subscribe for more videos.
E’ arrivata direttamente dal portale NOIPA (noipa.mef.gov) l’ufficialità degli aumenti degli stipendi e degli arretrati derivanti dal rinnovo del contratto Scuola da accreditarsi nel cedolino di maggio 2018. Gli arretrati del 2016 e del 2017, nel dettaglio, verranno accreditati mediante cedolino in emissione speciale. Mediamente, gli aumenti lordi di stipendio di 85 euro mensili, si tradurranno in circa 50 euro netti, mentre gli arretrati verranno accreditati una tantum con importo variabile da 400 a 500 euro, sempre al netto. Aumenti e arretrati derivano dalla firma definitiva del contratto scuola [VIDEO] avvenuta nella sede dell’Aran il 19 aprile 2018 alla presenza dei sindacati Cgil, Uil, Gilda Umams e Cisl. Lo Snals non ha firmato il rinnovo del contratto scuola. Contratto scuola, cedolino NoiPa maggio 2018: arretrati e aumenti stipendi, di quanto? Come si possono calcolare gli aumenti degli stipendi dei docenti e del personale Ata della scuola derivanti dal rinnovo del contratto? Secondo quanto calcolato dal quotidiano Italia Oggi gli aumenti sono indicati al lordo, dal quale, però, dovranno essere sottratti i contributi previdenziali a carico dei dipendenti della scuola pari all’11 percento, l’Irpef e le tasse regionali e comunali. Dal momento che al crescere degli aumenti degli stipendi cresce anche l’imposizione fiscale, la somma che docenti e Ata vedranno accreditarsi nel cedolino NoiPa di maggio sarà di circa 50 euro netti, indipendentemente dalla qualifica. Considerando un insegnante della scuola superiore, con anzianità di servizio di 30 anni (rientrante, dunque, nella fascia dai 28 ai 34 anni), l’aumento lordo mensile derivante dal rinnovo del contratto scuola [VIDEO] sarà di 106,70 euro. A questa somma dovranno essere sottratti i contributi previdenziali dell’11 per cento a carico del contribuente (l’imponibile scende quindi a 95 euro) e, successivamente, il 38 percento di aliquota Irpef. Si otterrà un aumento di stipendio pari a 59 euro, con ulteriore decurtazione dello 0,5 percento della tassa comunale (50 centesimi) e di 2 euro della tassa regionale. L’aumento netto sul cedolino NoiPa sarà di 55 euro mensili. Ultime novità aumenti cedolino NoiPa scuola: calcolo docenti e Ata Intorno ai 50 euro netti, dunque, si aggireranno tutti gli aumenti degli stipendi derivanti dal rinnovo del contratto scuola [VIDEO]. Infatti, sul cedolino NoiPa si potranno visualizzare aumenti meno consistenti, ma anche una minore tassazione per le qualifiche con redditi inferiore o più bassa anzianità di servizio. Ad esempio, un collaboratore Ata che abbia un’anzianità di servizio di 15 anni (classe da 15 a 20 anni), avrà un aumento lordo di 83,40 euro, al quale si applicherà la decurtazione dell’11 per cento degli oneri previdenziali (imponibile di 74,20 euro). Applicando l’aliquota Irpef del 27 per cento, i 2 euro della tassa regionale e i circa 50 centesimi della tassa comunale,

Pubblica un tuo commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: