Goodwill Asset Management servizi di tutela del patrimonio su conto corrente in Svizzera

Crisi Italia: la ricetta di Carlo Cottarelli per politica e economia

Crisi Italia: la ricetta di Carlo Cottarelli per politica e economia

ISCRIVITI A GPINVEST ACADEMY: HTTPS://WWW.GPINVEST.IT/ACADEMY

#consulenzafinanziaria #gpinvest #crisiitalia

In Italia c’è la crisi! Eh si! E’ ormai un decennio che ci siamo abituati a sentire quotidianamente che c’è la crisi. Ma cosa significa “la crisi”? E come mai l’Italia è ancora in crisi mentre altri paesi europei sembrano aver superato il periodo di difficoltà economica partita del 2008/2009? Te lo spiego in questo video!

Se vuoi acquisire altre idee per investire in modo consapevole i tuoi risparmi vai alla pagina per accedere al corso gratuito divento un investitore consapevole.

=====================================================

GPInvest è una società di Consulenza ed Educazione Finanziaria Indipendente.

Visita il sito:
Iscriviti al Canale Youtube:
Iscriviti alla Community:
Ascolta il Podcast:

=====================================================

Otteni la tua prima consulenza gratuita:

Oppure per approfondire iscriviti ai nostri corsi:

Qualche settimana fa sono andato alla presentazione di questo libro di Carlo Cottarelli intitolato: i sette peccati Capitali dell’economia italiana.

Ho appena iniziato a leggerlo ma durante la presentazione Cottarelli ha spiegato molto chiaramente i punti principali del libro e per questo ho deciso di condividerli con voi.

Questo video è stato registrato il 29 maggio 2018, e spero che alla data di pubblicazione non ci siano altre novità sconvolgenti nella politica italiana, come mi è già per il video della settimana scorsa quando ti ho parlato di spread.

Cottarelli è un economista che ha lavorato per il Fondo Monetario Internazionale, dal 2013 come Commissario straordinario per la revisione della spesa pubblica, e dalla fine del 2017 è direttore dell’osservatorio sui conti pubblici dell’università Cattolica di Milano.

L’evasione fiscale

Il primo peccato capitale è l’evasione fiscale.
In Italia l’evasione dell’IVA si aggira tra il 26 e 27%, in Svezia per capirsi è zero! Va beh ma quelli sono svedesi…..ok, ma la media europea è 11-12%.
Cottarelli riporta un dato sconvolgente: se dal 1980 l’Italia avesse ridotto ⅛ l’evasione fiscale oggi avremmo un debito pubblico più basso di quello della Germania.

La corruzione

Il secondo peccato capitale è la corruzione.
Nella classifica Transparency International che monitora il fenomeno della corruzione siamo in area 60esima posizione al mondo, tra le ultime posizioni dei paesi sviluppati.

La burocrazia

Il terzo peccato capitale dell’economia italiana secondo Cottarelli è la burocrazia.
L’italia si posiziona al 50esimo posto nel mondo del doing business index.
Il costo di compilare moduli su moduli e della burocrazia in generale per le piccole e medie imprese è di circa 31 miliardi.
Cottarelli fa un esempio eclatante! Per aprire la gelateria grom a Tokyo c’è voluto 1 anno. Per aprirla a Roma 7.

La lentezza della giustizia italiana

Il quarto peccato capitale dell’economia italiana secondo cottarelli è la lentezza della giustizia italiana.
In Italia un processo civile dura in media 7 anni e 8 mesi per i 3 gradi di giudizio.
In Germania 2 anni e 5 mesi, Francia 3 anni e mezzo, in Polonia 1 anno e 4 mesi.

Il calo demografico

Il quinto Peccato capitale dell’economia italiana è la scarsa natalità da cui deriva il calo demografico che lento e inesorabile prosegue da 50 anni.
Il Tasso fertilità negli anni 60 era 2.5 figli per donna. Adesso 1.3/1.4 figli per donna.
Il problema della scarsa natalità quindi è problema culturale può essere risolto con politiche sociali dando incentivi alle famiglie. Il problema è che queste politiche costano un mucchio di soldi.
Questo Drastico cambiamento della demografia italiana ha un profondo impatto anche sulle pensioni.

Il divario tra nord e sud

Cottarelli riporta come al momento dell’unità d’Italia il reddito pro capite del nord e del sud fosse circa uguale. Il problema si è creato dopo!
Nel 1951 il reddito del sud era già la metà di quello del nord. Negli anni 70 c’è stata una leggera ripresa, ma adesso siamo tornati ad un divario tra il 30 e il 40%

L’Euro e la crisi dell’Italia.

L’ultimo Peccato capitale dell’economia italiana è relativo all’Euro.
Il rallentamento della crescita Italiana infatti arriva proprio in concomitanza con l’introduzione dell’euro. Ma la tesi di Cottarelli è che questo rallentamento non sia il risultato dell’introduzione dell’euro come moneta, ma dell’incapacità italiana di interpretare il cambiamento del sistema economico italiano in un sistema europeo.
Ti ho dato la mia opinione su euro ed effetto sullo spread.

Crisi Italia: La ricetta di Carlo Cottarelli per politica e economia

Pubblica un tuo commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: