Goodwill Asset Management servizi di tutela del patrimonio su conto corrente in Svizzera

COME MI SALVO SE L’ITALIA FALLISCE?

Come mi salvo se l’Italia fallisce?

Abbiamo elaborato tre scenari per il prossimo futuro, scenari che speriamo ti possano aiutare a dare risposta alla domanda: come mi salvo se l’Italia fallisce?

SCENARIO 1: 30% DI PROBABILITA’

Accettazione italiana della leadership tedesca che si tradurrà in una dura politica economica restrittiva nel rispetto delle direttive europee, che imporranno al popolo italiano vincoli di bilancio sempre più stretti, lacrime e sangue con drastico peggioramento della qualità della vita già attualmente molto bassa.

Il tempo passerà SENZA CHE NULLA CAMBI, il termometro dello spread inesorabilmente salirà facendo segnare nuovi massimi, in un contesto nazionale in progressivo ed inevitabile deterioramento per aumento di nuovi poveri . La locomotiva tedesca marcerà sempre più veloce ed efficiente e l’Italia al traino, progressivamente perderà forza competitiva e farà sempre più da freno, in un crescente malessere nazionale. In questo scenario, se oggi ti senti senza aria, ogni giorno, nel prossimo futuro, lentamente, ti faranno morire per asfissia…

SCENARIO 2: 15% DI PROBABILITA’

Riforma dell’Unione Europea e attuazione di riforme incisive in Italia, nei fatti irrealizzabili per una concreta storica mancanza di volontà politica. In questa situazione di stallo e di ingovernabilità, tutti gli altri andranno avanti e diventeranno sempre più competitivi, mentre l’Italia diventerà sempre più fanalino di coda. Il termometro del Btp spread inesorabilmente salirà facendo segnare nuovi massimi e creando un circolo vizioso di pressioni internazionali a trovare una guida del paese, fino alle inevitabili conseguenze, ovvero si finirà nello SCENARIO 1, o nello SCENARIO 3.

SCENARIO 3: 55% DI PROBABILITA’

Uscita dall’euro e ritorno alla lira.

Questo è lo scenario peggiore per il termometro del Btp spread, lo vedremo salire e segnare nuovi massimi assoluti. Gli italiani si ritroveranno i conti ridenominati in lire, vincoli ai prelievi (come in Grecia), perdite immani immediate in conto capitale che colpiranno ogni bene: case, polizze (piene di BTP), banche (attivi per la maggior parte in BTP), conti, tutto… Solo conti e giacenze estere si salveranno e ti salveranno, anche lì bisogna comunque scegliere oculatamente per non cadere dalla padella nella brace. Per tutelarsi da scenari di crisi di questa portata bisogna attentamente ponderare ogni mossa.

FONTE: http://www.econopoly.ilsole24ore.com/2017/05/13/verita-scomoda-litalia-non-riparte-tre-scenari-per-i-prossimi-dieci-anni/

Il futuro dell’Italia, nel migliore degli scenari delineati, porterà ad una povertà crescente, ad uno Stato di Polizia fiscale e giudiziaria, che metterà in discussione la libertà di ciascuno con regole sempre più arbitrarie e difficili da rispettare, in cui il facinoroso azzeccagarbugli che sa muoversi abilmente tra le maglie di leggi sempre più criptiche rischierà meno del privato cittadino, mediamente sprovveduto di fronte a complessità burocratiche, fiscali e normative.

I risparmi detenuti in banche e assicurazioni italiane sono depositati su una faglia sismica pronta ad esplodere. Nonostante gli scricchiolii evidenti di nomi blasonati di primarie storiche banche, il rischio di fallimento è un rischio oggi curiosamente poco percepito dal risparmiatore italiano, truffato più volte dalle stesse banche e oggi a rischio di prelievo forzoso e patrimoniale sui conti.

Le banche sono sempre più rischiose non perché concedano eccessivo credito, anzi, imprenditori e famiglie accedono con sempre maggiore fatica al credito bancario, ma perché comprano debito pubblico italiano, comprano BTP, hanno i bilanci pieni di BTP e di crediti deteriorati e sono soggette alle regole europee sul Bail In e protette da burocrati italiani ed europei che ormai hanno le ore contate. Ma come mi salvo se l’Italia fallisce?

In ogni scenario LO SPREAD BTP BUND INESORABILMENTE SALIRA’ FACENDO SEGNARE NUOVI MASSIMI

RAPPORTO DEBITO PIL - COME MI SALVO SE L'ITALIA FALLISCE?

Fonte: https://www.investireoggi.it/economia/debito-pubblico-rendimenti-bond-giu-la-crisi-verra-un-grafico/

COME MI SALVO SE L’ITALIA FALLISCE?

In ogni scenario se sarai in grado di tutelare i tuoi risparmi, prevenire probabili future patrimoniali e prelievi forzosi in conto e accedere liberamente alla possibilità di prelevare contanti e i soldi di cui vivere, potrai proteggere la tua famiglia dall’abisso di disperazione in cui il paese in cui vivi getta troppo spesso famiglie e piccoli imprenditori.

Tutto questo va fatto legalmente e alla luce del sole sia dal lato legale, che fiscale e oggi si può fare abbastanza facilmente e senza alcun rischio.

Ricordi l’aneddoto sulla rana che sta nella pentola (magari un po’ preoccupata, ma inconsapevole del suo futuro) e che non si accorge dell’acqua che progressivamente diventa sempre più calda, con il rischio di finire bollita?

Certo è semplice, basta decidere di spiccare un bel salto…. Prima di balzare fuori dalla pentola, sarà forse meglio sentire qualcuno che da fuori ti dica con precisione dove saltare se non vuoi rischiare di finire sfracellato?

Noi di BTP SPREAD abbiamo affrontato questo difficile processo di presa di consapevolezza e abbiamo costituito un GRUPPO DI SUPPORTO per chi voglia trovare conforto e supporto di fronte al crescente malessere causato da uno Stato assente o vessatorio, da politici corrotti, da un popolo sempre più rassegnato. Dunque come mi salvo se l’Italia fallisce?

Non puoi cambiare DA SOLO il Sistema dall’interno, puoi solo renderti conto che il tuo malessere è l’acqua che bolle e tu… puoi decidere che è ora di saltare fuori dalla pentola… Lasciati aiutare a prendere decisioni ponderate basate non sul malessere che senti, ma su studio, ponderazione, razionalità e riflessione.

 

IL TUO CONTO SULLA MIGLIORE BANCA SVIZZERA

COME SALVARSI DAL FALLIMENTO ITALIANO