Goodwill Asset Management servizi di tutela del patrimonio su conto corrente in Svizzera

Alberto Bagnai – La priorità è la crescita, non le coperture

Alberto Bagnai – 24/02/2018

22 commenti

  1. perchè il sig. Renzi non vuole incontrare il prof. Bagnai?????????????

  2. Perché sa che non avrebbe partita e verrebbe asfaltato a dovere.

  3. Sì…ma è più facile che gli asini volino…. non credo che sia così temerario!!!

  4. “Il momento giusto per l'austerità al Tesoro è l'espansione, non la recessione”: così dichiarò nel 1937 John Maynard Keynes, quando Franklin Delano Roosevelt avrebbe dimostrato la correttezza di questo suo dogma.

  5. Non sarà semplice, ma bisogna iniziare subito la lotta di liberazione, politica e
    pacifica naturalmente, contro l'oppressione eurista e neoliberista, che massacra
    la nostra economia a beneficio di una oligarchia arrogante, prepotente e avida.
    Grazie Bagnai!

  6. Gualtieri … solita tecnica "piddina" di disinformazione con contorno di "Percheéécorpadequegliartrichecesonostati'pprimadéme" (pessimo fantasista, potrebbe proporre un qualcosa di nuovo in questo spettacolo al ribasso, ma nulla lui è di "verococciomassellodiverafintaplasticariciclata") e decorazioni fatte di un bofonchiare oligofrenico, risatine, interruzioni, cercare l'appoggio degli amichette di merende (incluso il "presunto giornalista"), parlare sopra l'interlocutore: un vomitevole criceto che diviene paonazzo quando messo all'angolo. Sareste da processare (primi della lista il caro Sig M. e la cara SIg.ra F.) per i disastri che avete combinato in questo paese, siete così incapaci da non riuscire nemmeno a rappresentare voi stessi ed i vostri interessi personali: ora siete a libro paga dell'asse franco-tedesco (la Francia l'€uro non se lo può permettere, non con queste regole, nonostante le bacchettate che tira all'Italia… "Fncantieri") svenduti per due soldi di cacio.

  7. soliti sorrisini beoti indici di un complesso di superiorità da parte dei "superiori"..

  8. Forza Bagnai, forza Lega!

  9. Bagnai immenso.. contentissimo che sia stato eletto..ora speriamo gli facciamo fare qualcosa però!

  10. se poi si pensa che la finanza speculativa annichilisce la totalità delle risorse e uccide l'economia sarebbe da riffettere sui modi per imbrigliarla e relegarla al ruolo di vizio peccaminoso

  11. Monti è il nemico n 1 dell'Italia!

  12. Alberto presidente della Repubblica. subito

  13. alle prossime europee voterò anti Europa ….non se ne può più di questa Europa

  14. Bagnai è troppo intelligente x questi dischi rotti, se il governo lega-5 stelle si fara' dovrà tenere Bagnai nascosco x i primi tempi al governo x far si che tutti pensino di averli dimati, ma farlo diventare un pezzo grosso nel governo quando saremo forti e dovremo farci rispettare da questa Europa di merda, e Bagnai con la sua dialettica e intelligenza è un GIGANTE!

  15. povero gualtieriiiii guardate la faccia

  16. Odio coloro i quali ridono quando ascoltano verità oggettive

  17. COME ABBASSARE LE TASSE DEL 50% ?

    Ma la Flat Tax ?

    In un sistema a Moneta Privata Bancaria, com'è l'euro, lo Stato non potendo stampare i nostri soldi che prende a prestito dalle Banche private, è costretto a tassare i cittadini per pagare la Spesa Pubblica. La tassazione l'Irpef deve rimanere progressiva, perche non è giusto che un impiegato da 15.000 Eu anno lordi, abbia la stessa aliquota di un calciatore da 4.000.000 Eu lordi.

    Irpef

    Sull'Irpef si può partire dal 15% invece che dal 23% come aliquota minima, si possono poi rivedere le altre aliquote di conseguenza, ma vanno tenute sempre più alte, progressive.

    Inps

    Il contriubuto Inps invece è altissimo, paghiamo il 33% di contributo sul nostro reddito, senza che poi il sistema produca pensioni adeguate e pensioni per tutti ad una età accettabile. Il contributo va dimezzato, dopo la Riforma Inps che separa l'assistenza (risparmio 64 MLD) dalla retribuzione contributiva. Inoltre e necessario tagliare tutte le pensioni retributive, vitalizi, pensioni d'oro compresi, e portarle al contributivo (risparmio 70 MLD) e dal 264 passiamo a 130 MLD, possiamo quindi portare il contributo Inps dal 33% al 15%. L'assistenza e l'integrazione parziale del taglio al sistema contributivo, soprattutto sulle pensioni più basse, viene compensato da una Pensione Fiscale di Base di Eu 1.000 al mese per tutti, pagata dalla fiscalità generale, pensione che va a sommarsi alla pensione contributiva Inps, quindi le pensini saranno due, Pensione Fiscale di Base più Pensione Contributiva Inps.

    Tasse Imprese

    Per quanto riguarda le aziende le tasse devono essere le più basse èpossibili, in totale intorno al 15%, perche le tasse delle imprese sono le nostre tasse indirette sui consumi pari pari, che finiscono dentro i prezzi al consumo che paghiamo tutti noi consumatori, che sono il 64,8% medio, che insieme all'Iva ci fanno pagare tutto il 71% in più. Oltre tutto le tasse alte sulle imprese sono la causa di :

    1) Aumento dei prezzi al consumo, +71%
    2) Riduzione dei salari
    3) Riduzione della qualità dei prodotti
    4) Riduzione della qualità e della SICUREZZA SUL LAVORO
    5) Licenziamento degli esuberi non strettamente necessari
    6) Sostituzione impiegati con manovalanza a basso costo
    7) Materie prime scadenti a basso costo
    8) Delocalizzazione e licenziamenti di massa
    9) Chiusure delle piccole attività a vantaggio delle grandi
    10) Fallimenti e aumento progressivo della disoccupaione
    11) Distruzione dell'economia, del gettito fiscale e dei servizi

    Bisogna tassare in maniera adeguata gli utili, i dividendi, delle società, incassati al di fuori della contabilità aziendale, dagli imprenditori, dagli azionisti, ma non le imprese, perche diventa distruttivo per tutti.

    Iva

    L'iva anche quella va portata dal 22% al 10% e poi al 5%, perche è una tassa che tassa la tassa indiretta sui consumi, i costi e il ricarico dei prezzi al consumo. e finisce per diminuire il potere d'acquisto di tutti, meno competitività dell'impresa, meno potere d'acquisto per i cittadini.

    Tasse dei Professionisti

    Il problema rimane quello dei piccoli e medi professionisti, che hanno una attività in proprio non pagano le tasse come impresa, ma come persone fisiche, l'Irpef progressivo, quindi tasse molto alte, questo incide su parcelle del avvocato, del notaio, del dentista, del commercialista, dovrebbero essere inquadrati come piccole imprese con doppia tassazione, molto bassa per l'attività, e poi una più alta sugli utili, l'irpef appunto, sui dividendi del professionista, per non far ricadere le tasse direttamente sui servizi e sui consumi di fatture e parcelle, che paga il consumatore.

    Capite che poco senso può avere un Flat-Tax ad aliquota unica, soprattutto se applicata all'Irpef che taglia le tasse ai ricchi e le lascia quasi invariate ai più poveri, che non si sa bene dove viene applicata, non risponde alle esigenze, non viene applicata contestualmente alle riforme del settore di riferimento e mancano le coperture.

    Ecco le Coperture :

    1) Nuovo Gettito su 400 MLD di taglio tasse = 160 MLD
    2) Gettito su nuova occupazione 2 milioni di pensionati in più a 62 anni = 12 MLD
    3) Nuovo gettito su Pensione di Base Fiscale 27 MLD
    4) Nuovo gettito su Reddito di disoccupazione 20 MLD
    5) Nuovo gettito da recupero evasione fiscale = 78 MLD
    6) Recupero di parte degli sprechi della spesa pubblica = 73 MLD
    7) Deficit sul Pil del 3% = 56 MLD
    8) Diminuzione delle Tasse che lo Stato paga a se stesso sulla spesa pubblica, indirette ed iva sulle fatture dei fornitori, Irpef ed Inps sui dipendenti pubblici = 192 MLD di Eu.

    TOTALE COPERTURE 426 MLD (nuovo gettito totale 826 MLD) su una spesa pubblica ridotta dalle tasse a 678 MLD. Moneta Pubblica

  18. Se l'è MAGNATO!!!!! Grandissimo Bagnai…as usual….certo che l'interlocutore era davvero scarso.

  19. Ovvio che è cosi sono anni che riempono le uova nel paniere all' Italia

  20. IL Voi è perfetto invece

  21. Il cancro dell'Italia si chiamava PDL e PD , anzi ancora oggi l'Italia è piena dii queste metastasi . In circa 30 anni questa gente ha devastato l'economia italiana con la compiacenza della maggior parte dei mass media che leccano ancora oggi il sedere a questi distruttori .

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: