Goodwill Asset Management servizi di tutela del patrimonio su conto corrente in Svizzera

1981: Il tradimento al popolo italiano

Il tradimento al popolo italiano

Il tradimento al popolo italiano: Quasi tutte le leggi importanti, dalla fine degli anni 70 in poi, sono Anticostituzionali, coloro che hanno approvato leggi di questo tipo hanno compiuto reati contro la sovranità dello stato.
Quindi in nostri parlamentali hanno approvato delle leggi che sono criminali.
Chi di voi sa cosa è successo nel 1981?
Una lettera del ministro Andreatta a Carlo Arzelio Ciampi, nella quale dice: da adesso in avanti la banca d’italia non è più tenuta a comprare i titoli di stato in eccesso.
In questo modo tutti i titoli si riversano sul mercato, a tasso d’interesse accresciuto, da allora la nostra spesa pubblica e il nostro debito pubblico sono aumentati.

►Pagina Facebook di Mauro Scardovelli
►Sito web di Mauro Scardovelli
►Sito web dell’associazione Aleph Umanistica Biodinamica di Mauro Scardovelli

17 commenti

  1. Perché nessuno interviene?

  2. Ma se questi hanno compiuto atti criminali, perché non si trovano nelle aule dei tribunali??? Con relativa condanna?

  3. I Suoi Insegnamenti sono sentieri della Fiducia..

  4. Mammmaaaa, mammma mia , mi viene da VOMITARE!!!!

  5. TUTTI IN GALERA!!! MA L'ESSERE UMANO A FORZA DI FLUORO E ALTRO é RIDOTTO A UNA LARVA!!!! NON REAGISCE PIù A NULLA!!!

  6. Dopo la bomba alla Stazione di Bologna e il terremoto dell'Iripina, gli italiani furono necessariamente messi a distrarre, in modo che non si occupassero nè preoccupassero più per le questioni di Stato e la gestione di denaro e risorse (si sarebbe altrimenti rischiata una guerra civile di lì a pochi anni). La TV a colori era appena diventata realtà in quasi tutte le case italiane, ed era un'occasione d'oro da sfruttare per chi era al comando… E per chi aveva intenzione di prenderlo da lì a pochi anni (Berlusconi). Canile 5 aveva appena iniziato a trasmettere i vari pornoprogrammi con cosce e seni di fuori. La Rai seguiva a ruota con i vari quiz assegnasoldi. Presto sarebbero arrivati il Mondiale Spagnolo vinti dagli Azzurri, poi l'insabbiatore Andreotti, i vari governicchi Spadolini, il Picconatore, il debito pubblico fuori controllo… Si passò dall'era delle stragi di Stato a quella dei segreti di Stato, di cui nessuno poteva e doveva occuparsi. 1981 – 1992, fuorono i primi undici anni di addormentamento programmato del popolo italiano. L'oscuramento della Strage di Capaci da parte di Rai 1 (che quella sera mandò in onda lo show di Frizzi pur di non far spaventare la popolazione) fu l'apice di quella fase. In questo senso gli anni '80 furono persino peggiori dei gli anni '70, dove nonostante stragi, brigate e crisi petrolifere, il popolo era ancora abbastanza pensante e ragionante. La mossa del 1981 fu il primo "test di laboratorio" che avrebbe dovuto mettere alla prova la capacità di reazione degli italiani. Dopo un tradimento di questo tipo, si sarebbe dovuto scendere tutti in piazza… Ma nessuno fiatò. La tattica dell'addormentamento stava funzionando. Da allora, si proseguì su quella strada. E da quell'anno, non abbiamo più cambiato sentiero…

  7. Grazie Mauro

  8. Ma possibile che non ci sia nessun organo istituzionale, un giudice o qualcuno che possa opporsi a questo schifo? Possibile che non si possa fare niente?

  9. Riflessione molto acuta…ed originale.
    Ma credo che non vi fosse molta malizia dietro questa vicenda, quanto, piuttosto, una sorta di tentativo maldestro di colmare il proprio complesso d'inferiorità ed il proprio presunto gap culturale economico rispetto alle economie del nord Europa.
    Questa vicenda insieme ad altre mi pare più ampiamente riconducibile all'aspirazione politica (pressoché generale negli anni '80) all'Europa politica e monetaria, visione sulla quale, col senno di poi, Ciampi (e Prodi!) hanno clamorosamente toppato sia sotto il profilo strategico (Ciampi, insieme ad altri, come un "Apprenti sorcier" qualunque, si è fatto esplodere il Debito Pubblico tra le mani e, poi, spaventato, ha pensato di ridurre gli effetti della deflagrazione ancorandosi ad economie forti) che sotto il profilo tattico (tasso di cambio ad minchiam).
    Come dire: le spiegazioni più verosimili di ogni evento sono quelle più elementari, poiché richiedono per il verificarsi dell'evento che pretendono di spiegare l'impiego del minor numero di variabili.
    Peccato per Ciampi che mi era umanamente molto simpatico.

    Più in generale, se si afferma che "Quasi tutte le leggi importanti, dalla fine degli anni 70 in poi, sono Anticostituzionali, coloro che hanno approvato leggi di questo tipo hanno compiuto reati contro la sovranità dello stato. Quindi in nostri parlamentali hanno approvato delle leggi che sono criminali.", si afferma implicitamente che la Corte Costituzionale, spesso interpellata al riguardo, ha adottato reiteratamente (addirittura per quasi mezzo secolo…) una condotta penalmente rilevante.

  10. Gente Mauro.. questa è verità..purtroppo per tutto il nostro popolo abbiamo avuto traditori che ci hanno venduto.al più basso offerente.Ciao Buona vita a tutti noi ciao

  11. Se è così allora formalmente e tecnicamente il divorzio tra banca d'Italia e ministero del tesoro non è mai avvenuto, perché quella lettera non aveva forza di legge.

  12. Tutto vero, ma c'è anche da dire che non è stata un'iniziativa isolata del Governo italiano. Nella maggior parte dei paesi europei venivano approvate in quegli anni delle leggi e dei provvedimenti analoghi, volti a sganciare di fatto la Banca Centrale dallo Stato, all'insegna dell'ideologia dell'indipendenza della Banca Centrale. Ideologia che, vista con il senno dell'oggi, non può che risultare marcatamente antidemocratica e oligarchica, perché rende un'istituzione strumentale dello stato completamente scevra da ogni controllo democratico. Eppure, non solo il PD oggi, ma fino a prova contraria anche il PCI al tempo che fu appoggiò quei provvedimenti. Dopo tutto, erano provvedimenti che toglievano potere al governo, e il PCI all'inizio degli anni Ottanta era completamente tagliato fuori da ogni prospettiva di governo… eppure, all'epoca un ritornello di successo era che il controllo del tasso di sconto da parte del Tesoro faceva aumentare il debito pubblico, e incentivava la spesa facile. Con l'indipendenza della Banca centrale si sarebbe pervenuti a una gestione più virtuosa delle risorse pubbliche. A tutto questo si aggiungeva la propaganda di Berlinguer sulla "questione morale" e sulla "diversità comunista".

  13. Signor Scardovelli,perchè non si incontra con l Avv. Marco Mori.

  14. In realtà, quando la banca d'Italia comprava i titoli di stato, di fatto creava moneta e, percio', creava svalutazione. Lo Stato avrebbe dovuto "virtuosamente" spendere meno. Negare l'automatismo dell'acquisto voleva dire indurre il Governo a spendere con maggiore attenzione. In quale modo si sono danneggiate le piccole e medie imprese? Con l'innalzamento dei tassi di interesse?

  15. A parte il "Divorzio" tra Tesoro e Banca D'Italia, in cosa le altre leggi sono criminali e anticostituzionali?

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: